Citazioni di criptovaluta

Le criptovalute sono la classe di attività più volatile dei mercati finanziari. Pertanto, è importante per i trader monitorare le quotazioni delle criptovalute per trovare le tendenze più forti, punti di ingresso interessanti e livelli di presa di profitto. Oltre al gruppo standardizzato di livelli di prezzo (apertura, chiusura, prezzo massimo e minimo del giorno), contano anche i cambiamenti di prezzo del giorno e della settimana. Questi fattori influenzano significativamente lo sviluppo delle tendenze e indicano la direzione dei movimenti del mercato. Il volume di trading e la capitalizzazione corrente del mercato possono influenzare l'afflusso o il deflusso di investimenti in criptovalute, il che può causare cambiamenti significativi nelle quotazioni.

Tipi di quotazioni di criptovalute

Il numero totale di criptovalute raggiunge quasi 3.000 a metà novembre 2019.

Le criptovalute più comuni sono:

  1. Bitcoin (BTC);
  2. Ethereum (ETH);
  3. Ripple (XRP);
  4. Bitcoin Cash (BCH);
  5. Litecoin (LTC);
  6. EOS.

Il più delle volte, le quotazioni delle criptovalute indicano il valore corrente espresso in dollari statunitensi (USD).

Così, le cosiddette coppie di criptovalute, come BTC/USD, stanno emergendo. I commercianti e gli investitori interessati a scambiare criptovalute attraverso valute tradizionali alternative come il dollaro australiano, l'euro o lo yen giapponese seguiranno altre coppie di criptovalute:

  • LTC/AUD;
  • ETH/EUR;
  • BCH/JPY.

Inoltre, ci sono i cosiddetti corsi incrociati, quando indicano il valore di una criptovaluta rispetto ad un'altra.

I corsi incrociati più popolari:

  • BTC/ETH;
  • BTC/LTC;
  • ETH/XRP.

Oltre al valore attuale, i tassi delle criptovalute indicano anche il prezzo di apertura della sessione di trading, la chiusura del giorno precedente, così come il valore di trading massimo e minimo.

INDICATORI DI VOLATILITÀ DEL MERCATO DELLE CRIPTOVALUTE

Il cambiamento del prezzo delle criptovalute espresso in percentuale è l'indicatore più importante della volatilità del mercato. Più alto è questo indicatore, più alta è la volatilità. Una variazione positiva del prezzo indica una tendenza rialzista (i compratori prevalgono sui venditori), un valore negativo indica un mercato orso (i venditori dominano).

Il livello complessivo di capitalizzazione del mercato delle criptovalute, così come le sue dinamiche, sono dei forti fattori trainanti delle quotazioni. Quando c'è un afflusso significativo di investimenti in criptovalute, un fattore psicologico entra in gioco quando gli investitori si affrettano a investire a prezzi interessanti. In questo caso, il cambiamento positivo delle quotazioni delle criptovalute può raggiungere decine di percento in un giorno. Lo scenario in cui i prezzi salgono o scendono rapidamente è chiamato rally.

La più grande variazione di prezzo settimanale di Bitcoin ha raggiunto il +20,7% a giugno e il -19,7% a settembre 2019.

Anche il volume di trading al giorno e alla settimana è importante. Più c'è volatilità sul mercato, più velocemente cresce il volume degli scambi, il che indica l'aumento dell'attività di compratori e venditori. In condizioni di mercato relativamente calme, il volume degli scambi sarà inferiore alla media. Il rapporto tra il volume di trading di diverse criptovalute e il livello di capitalizzazione può indicare la quota di mercato.

Per esempio: Il volume di scambio di Ethereum cresce rispetto al fatturato di Bitcoin, corsi incrociati di cambio BTC/ETH scenderà.

Tutti questi fattori influenzano l'attrattiva di investire in criptovalute, quindi le quotazioni delle criptovalute sono importanti per i trader dei mercati finanziari.